Umidificatore: recensioni, prezzi e migliori prodotti

umidificatoreSapevi che l’aria secca in casa oltre a danneggiare l’arredamento in legno, è dannosa pure per le vie respiratorie?
Ragion per cui è necessario la presenza in casa di un apposito umidificatore.
Non sai cosa sia un umidificatore e non sai nemmeno a cosa serve?
In questa pagina andremo a scoprire tutto ciò che c’è da sapere sugli umidificatori. In più, andremo anche alla scoperta dei migliori modelli, delle migliori marche (a cui affidarsi per avere la sicurezza di acquistare un prodotto di qualità) e dei parametri da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto. Naturalmente, andremo pure a scoprire le diverse tipologie di umidificatori presenti in commercio.

Umidificatore: a cosa serve?

Andiamo con ordine e prima di andare a vedere i migliori modelli in commercio, vediamo a cosa serve un umidificatore.
Questo apparecchio è in grado di emanare o vapore freddo o vapore caldo (in base al modello scelto). Questo vapore ha il compito di ristabilire il giusto tasso di umidità in modo da rendere l’ambiente un luogo decisamente più sano per chi ci vive. Inoltre, l’umidificatore ha anche effetti terapeutici e risulta ideale per chi è affetto da disturbi nelle vie respiratorie (tosse e raffreddore).

Come funziona un umidificatore?
Il funzionamento è abbastanza semplice perché basta inserire l’acqua nell’apposito contenitore e dopo l’accensione verrà emanato il vapore acqueo. Naturalmente, in base al modello scelto il funzionamento specifico di questi prodotti cambia. Di questo ne parleremo ancora meglio quando andremo a descrivere le diverse tipologie.

I migliori umidificatori

Vai di fretta?
Vuoi subito scoprire quali sono i migliori umidificatori presenti in commercio?
Scegliere il miglior umidificatore non è mai facile, soprattutto perché non tutti abbiamo le stesse necessità. C’è solo un parametro però che può davvero mettere d’accordo tutti. Ci riferiamo al rapporto qualità prezzo.

Ed ecco la lista relativa ai tre migliori umidificatori selezionati in base al miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte in basso sono ancora attive.
 
Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2019 22:52

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

Non sai molto sugli umidificatori?
Non vorresti effettuare un acquisto errato acquistando un umidificatore non attinente con le tue effettive esigenze?
Non sai come scegliere un umidificatore?
Questo è il paragrafo che fa per te. Qui scoprirai quali sono i parametri da prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto di un umidificatore.

Umidificatore per ambienti: durata e portata

La durata e la portata sono i primi due parametri che bisogna valutare.
Un umidificatore garantisce una maggiore autonomia tanto più è grande il serbatoio che conterrà l’acqua.
Con portata ci riferiamo alla grandezza dell’ambiente che l’apparecchio sarà in grado di umidificare. Questo parametro dipende dalla quantità di vapore che il tuo umidificatore è in grado di emanare (ml/h). Ad esempio gli umidificatori con un valore di 200 ml/h sono adatti per gli ambienti più piccoli (circa 20 mq). Più aumenta il valore ml/h più aumenta la grandezza della stanza che potrai umidificare.

Umidificatore silenzioso

Devi sapere che non tutti gli umidificatori operano in modo silenzioso. Infatti, in base al modello scelto potresti ritrovarti con un prodotto rumoroso che non potresti mettere nella camera da letto o nella stanza dei tuoi figli. Il rumore infastidirebbe il tuo o il loro sonno.
Quindi, valuta attentamente il fattore “silenzio”. I modelli che assicurano minor rumore sono di certo gli umidificatori ad ultrasuoni (di cui parleremo specificatamente più avanti quando ci occuperemo delle tipologie). possiamo però già consigliare il modello Taotronics tt ah002.

Umidificatore portatile da viaggio

Devi partire per un bel viaggetto in famiglia e non vuoi rinunciare ad un ambiente sano?
A lavoro l’aria è irrespirabile?
Porta con te l’umidificatore e rendi l’ambiente più sano. Questi umidificatori da viaggio si contraddistinguono per essere davvero mini, ciò ne favorisce il trasporto. Il fattore “dimensioni minute” bisogna valutarlo anche sotto un altro aspetto. Essendo piccolo, l’umidificatore non si farà notare più di tanto e volendo si potrebbe pure “nascondere” in modo che in un ufficio i clienti non ne notino la presenza.

Umidificatore digitale o analogico?

Qual è la differenza tra gli umidificatori analogici e gli umidificatori digitali?
La differenza è abbastanza scontata. Gli umidificatori digitali sono dotati di apposito display (dove poter visualizzare i vari parametri) e di comandi touch. I modelli analogici invece sono dotati di apposite manopole che permettono ugualmente la regolazione delle varie funzioni. L’utilità è la stessa, solo che nel primo caso parliamo di modelli di certo più innovativi e più immediati nell’utilizzo che ben presto sostituiranno totalmente gli umidificatori analogici.

Umidificatore automatico: la sicurezza

Un altro fattore da tenere in seria considerazione è di certo il sistema di sicurezza. Per una tua maggiore tranquillità, opta per i modelli che si spegneranno in automatico una volta esaurita l’acqua o una volta che quest’ultima non sarà più sufficiente per garantire il corretto funzionamento dell’umidificatore. Al giorno d’oggi comunque sono molti i modelli dotati di questo sistema di sicurezza.

Umidificatore con igrometro

Vuoi che il tuo umidificatore raggiunga un determinato limite di umidità da te stabilito?
Allora hai bisogno degli umidificatori con igrometro. Questa particolare funzione ti permette di stabilire il livello di umidità desiderato. Una volta impostato sarà il tuo stesso apparecchio a raggiungere e a mantenere in automatico il livello di umidità stabilito.

Umidificatore usb o elettrico?

Potrai scegliere anche tra due diversi tipi di alimentazione. Il modello classico prevede un’alimentazione tramite l’apposito cavo da collegare ad una presa elettrica domestica. I modelli più innovativi permettono di utilizzare l’umidificatore anche attraverso il collegamento con cavo usb. Così potrai davvero utilizzare il tuo umidificatore ovunque desideri, basta avere un pc portatile o un classico caricabatterie universale.

Umidificatore con ionizzatore

Vuoi rendere l’aria più pulita?
Allora opta per gli umidificatori con ionizzatore integrato.
Qual è la particolarità dell’umidificatore con ionizzatore?
Partiamo intanto dalla spiegazione su cosa sia lo ionizzatore, così sarà semplice capire il funzionamento di questi modelli.
Lo ionizzatore ha il compito di immettere nell’ambiente gli ioni (atomi) che si legano con le particelle sospese nell’aria (quindi polveri, batteri, fumo) in modo da caricarle elettrostaticamente. Questo “spinge” le particelle verso le superfici piuttosto che restare sospese nell’aria, ciò rende l’aria decisamente più pura.

Umidificatore: design

Il design degli umidificatori è di certo una scelta prettamente estetica e del tutto personale. In commercio ne esistono diversi e quindi la tua scelta potrà davvero diversificarsi, soprattutto basandosi anche sull’arredamento di casa. Inoltre, un’altra caratteristica è quella dell’illuminazione. Alcuni umidificatori d’aria si illuminano e ciò li rende anche più gradevoli dal punto di vista estetico. Oltre a fornire anche una funzione lampada. Tra i migliori modelli noi consigliamo Aukey be a5.

Umidificatore per bambini

Se un umidificatore è ideale per noi adulti, lo sarà ancor di più per i bambini. Di certo tra i soggetti più colpiti (insieme agli anziani) da allergie, raffreddori e infezioni alle vie respiratorie. Quindi, a maggior ragione è necessario acquistare un umidificatore per bambini. Anche in questo caso è possibile scegliere tra design vari. Alcuni prodotti assumono anche le sembianze di un elefantino o di altri simpatici animaletti. Qui potrai scoprire non solo i design, ma anche i prezzi.
Se vuoi saperne di più e scoprire qual è il modello ideale per i più piccoli, clicca sull’apposito link: umidificatore per bambini.

Umidificatore con essenze

Vuoi rendere il tuo ambiente oltre che più sano anche più profumato?
Allora dovrai optare per gli umidificatori con essenze. Questi modelli offrono tutte le qualità di un classico umidificatore ma in più permettono di dare al tuo ambiente domestico o lavorativo il “profumo” che vuoi tu (ciò che offre ad esempio De Longhi uh 800e). Tante pure le essenze in commercio tra cui potrai scegliere.

Umidificatore in ceramica: la scelta del materiale

Ultimo ma non ultimo la scelta del materiale con cui è realizzato l’umidificatore. Uno dei materiali più apprezzati è senza ombra di dubbio la ceramica, visto che parliamo di uno di quei materiali definiti “eleganti”. In commercio tuttavia esistono diversi umidificatori. Di certo non si possono non apprezzare, dal punto di vista estetico, gli umidificatori in vetro. Anche se bisogna stare attenti a non farli cadere visto che sono i modelli più fragili. Garantiscono un’adeguata resistenza gli umidificatori in plastica.
Se invece vuoi il massimo della resistenza, la soluzione ideale è quella di affidarsi agli umidificatori in acciaio inox.

Umidificatori: le migliori marche

Nella scelta di un umidificatore riveste una certa importanza anche il marchio. Se vuoi essere sicuro di acquistare un prodotto di qualità, non puoi non scegliere gli umidificatori dei migliori brand presenti sul mercato.
Noi abbiamo selezionato proprio le migliori marche del settore. Cliccando sull’apposito link potrai scoprire i migliori modelli e le caratteristiche degli umidificatori relativamente al marchio selezionato.

Umidificatore a caldo: i modelli ad ebollizione

Adesso andiamo a trattare gli umidificatori in base alla tipologia. Il primo di cui ti vogliamo parlare è l’umidificatore a caldo. In questo caso l’acqua immessa nell’umidificatore viene riscaldata fino al raggiungimento dell’ebollizione. Questo permette di ottenere il vapore caldo che verrà disperso nell’aria. Si arriva al processo di ebollizione grazie agli elettrodi immersi nel serbatoio che vengono riscaldati dall’elettricità.
Questi sono i modelli più rumorosi e più soggetti a pulizie periodiche, visto che sono soggetti alla formazione di calcare. Tra i migliori modelli consigliamo Chicco Humi Essence.

Vantaggi:

  • Ottime prestazioni
  • Ideale contro tosse e raffreddore

Svantaggi:

  • Rumorosi
  • Formazione calcare
  • Pericolo ustioni

Umidificatori per termosifoni

Il funzionamento degli umidificatori per termosifoni è piuttosto semplice. In questo caso avremo il posizionamento dell’umidificatore sopra il termosifone o accanto. Questo permette di avere una vaporizzazione del tutto naturale. Bisogna però specificare che questi modelli non permettono, ad esempio, di impostare il livello di umidità desiderato e offre delle prestazioni di certo minori. Il loro principale vantaggio è quello di essere meno costosi [i prezzi e le offerte li puoi scoprire qui] e di non dover essere collegati alla presa elettrica per funzionare.

Vantaggi:

  • Costi minori
  • Nessun consumo elettrico

Svantaggi:

  • Prestazioni minori
  • Nessuna funzione disponibile

Umidificatore ultrasuoni

In questo caso abbiamo un apposito trasduttore (immerso nell’acqua) che ha il compito di trasformare l’energia elettrica in vibrazioni ultrasoniche. Queste vibrazioni ultrasoniche trasformano l’acqua in una nebbiolina a vapore freddo che verrà quindi dispersa nell’ambiente.
Gli umidificatori ad ultrasuoni sono di certo i modelli più silenziosi e consumano meno a dispetto degli umidificatori a caldo di cui parlavamo in precedenza. Un’altra differenza è che possono costare di più, tuttavia in commercio ne esistono di modelli davvero economici. E se ne vuoi scoprire i prezzi, clicca qui.

Vantaggi:

  • Silenzioso
  • Consumi minori
  • Ottime prestazioni
  • Nessun pericolo ustioni

Svantaggi:

  • Maggior costo (in base al modello scelto)

Umidificatore per sigari

Vuoi conservare al meglio i tuoi sigari per mantenere nel tempo la loro bontà e farli “invecchiare” bene?
Quale migliore occasione di acquistare un apposito umidificatore per sigari?
Grazie a questi modelli la conservazione dei tuoi sigari è assicurata. Potrai gustarli anche dopo tanto tempo e conserveranno sempre lo stesso identico sapore.
Se vuoi saperne di più non ti resta che cliccare sull’apposito link: umidificatori per sigari.

Umidificatore: prezzi

Dopo aver visto le diverse tipologie, non ci resta che valutare un ultimo aspetto. Ci riferiamo ovviamente al prezzo.
Quanto può costare un umidificatore?
Il prezzo varia in base al modello scelto. In commercio ne esistono di diversi tipi, di certo tra i modelli più costosi troviamo gli umidificatori ad ultrasuoni. Gli umidificatori più economici invece sono i modelli per termosifoni. In ogni caso per ogni tipologia di umidificatore è possibile trovare dei prodotti altamente alla portata di tutti.

Attenzione solo a non acquistare umidificatori senza controllare il marchio. Scegli non solo in base al risparmio che potrai avere in termini economici, ma anche selezionando solo gli umidificatori delle migliori marche. Comprando un umidificatore dal marchio sconosciuto non potrai pretendere le stesse prestazioni e caratteristiche offerte da un prodotto venduto, ad esempio, da un brand prestigioso come Chicco. Quindi, per evitare sgradite sorprese dal tuo umidificatore per ambienti, meglio optare solo per i modelli delle migliori marche.